L'artista digitale si racconta in poco più di 2000 caratteri | Ranghos
55
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-55,qode-core-1.0.3,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,capri-ver-2.0, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,fade_push_text_top,paspartu_enabled,woocommerce_installed,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive

About Me

Digital Artist

And Creative

Sono nato in una terra paludosa e molto fredda dell’Italia. Da ragazzo ho scoperto di essere appassionato di fumetti, di fantasy e anche di robot (insomma un nerd).

Tra ingegneria robotica e comics, ho scelto di studiare allo IED di Milano pensando che in futuro avrei potuto disegnare storie di fantasy robots: mi sembrava un giusto compromesso. Tra i miei studi anche Illustrazione per editoria e comunicazione digitale.

La mia avventura nel mondo del lavoro inizia da un’azienda di fiori. Ho realizzato brochure, fotografato fiori al mercato olandese alle 4 di mattina, viaggiato di notte in una cuccetta di un camion.

Dai fiori sono passato ai font: in una piccola casa editrice ho imparato a curare libri, riviste e quotidiani. Ho realizzato pubblicità. Lavorato con programmi di grafica. Sono stato responsabile del mio reparto. Non ho mai bevuto un caffè.

Da bravo animale migratore, mi sono spostato da nord a sud dove ho intrapreso un nuovo capitolo della mia vita. Ho curato graficamente supplementi per Panorama e il Sole 24 ore, il Corriere della Sera e la Guida Michelin.

Nel frattempo, durante i miei viaggi quotidiani (mentali e non) disegnavo una striscia a fumetti intitolata: “Mobu & AL Vita in un mondo quadrato”. Da lì poi un blog, un libro e forse anche un videogioco.

Le parole sui block notes non mi bastavano più così ho deciso di trasformarle in opere visive, materiali. Ho esposto a Barcellona una personale d’arte moderna: “L’uomo e i suoi confini”.

La notte scrivevo storie, realizzavo illustrazioni per ragazzi, mi cimentavo con disegni fantasy. E proprio da quest’ultima passione nasce la collaborazione con una società di videogiochi per carte-gioco fantasy. Dormivo? Non ricordo.

La mia azienda diventa digital: campagne adv, post visual, newsletter b2b e b2c. Mi accorgo che grafico e illustratore sono fuori moda. Aggiorno il mio profilo con Graphic Designer / Digital Artist.

Attualmente non so bene come definirmi

ma tutto questo sono io e molto altro ancora.